You are here

e-Business e e-Government: cosa ne è della nostra privacy?

Da sinistra a destra: Fabio Martinelli, Rossana Ducato, Paolo Guarda, Pier Luigi Sartori, Sergio Bettotti e Silvio Ranise

 

In collegamento: Andrea Rigoni
L' intervento di Loredana Mancini

 

 

(English version below)

Lista degli interventi (in italiano):

Privacy e altro
Sergio Bettotti
 (Responsabile del Dipartimento agricoltura, turismo, commercio e promozione della Provincia Autonoma di Trento)
Pier Luigi Sartori (Responsabile sicurezza delle informazioni diInformatica Trentina)

Identità Digitale e Privacy: convivenza forzata o una nuova evoluzione della security?
Andrea Rigoni (Intellium Chairman and Managing Partner, Director General of the “Global Cyber Security Center” GCSEC, a no-profit Foundation based in Rome dedicated to Cyber Security, advisor to the CEO of the Italian Postal Company on Digital Services and Digital Identity, advisor to the Italian Government on Cyber Security). 

"Quo vadis, privacy?": il diritto alla riservatezza nell'era digitale
Paolo Guarda (Post-doc researcher in Comparative Private Law, Faculty of Law, University of Trento - Lecturer in Information Technologies Law)
Rossana Ducato (Post-doc Research Fellow in Comparative Law, Faculty of Law University of Trento)

Confidential and Compliant Clouds
Fabio Martinelli (Senior reasercher at Security Group Istituto di Informatica e Telematica - IIT National Research Council - C.N.R.)

La protezione dei dati personali nei nuovi modelli di business
Loredana Mancini (Gruppo ITWAY - Direttore Operation della società Business-e – co-fondatore  Italian Chapter Cloud security AllianceIT-ways)

Tema della Tavola Rotonda

"Non c'e' modo di avere privacy, rassegnatevi", disse nel 1999 Scott McNealy, allora amministratore delegato di Sun Microsystems, intervistato sul tema della privacy di chi acquista su Internet. Quindici anni più tardi è ancora così? 

In qualche modo, la situazione è peggiore rispetto al 1999 in quanto tutto ciò che si fa può lasciare letteralmente un'impronta digitale. Ciò è dovuto a diversi fattori: il numero crescente di nuovi utenti di Internet che supera il 10% ogni mese, la crescita continua e veloce dell'e-business, l’ampiezza dei servizi offerti dall'e-government i quali fanno circolare informazioni attraverso Internet. Mentre questo stato di cose da una parte ha conseguenze positive sulla nostra vita quotidiana (l’e-commerce ci permette di accedere ad una più ampia selezione di prodotti a prezzi più vantaggiosi mentre grazie all’e-government vengono ridotti i tempi di attesa per l'ottenimento di certificati da parte delle istituzioni governative), dall’altra aumenta problemi di privacy per i clienti e i cittadini a causa della facilità con cui le informazioni personali vengono raccolte, aggregate e comunicate a soggetti terzi a volte anche senza il consenso dell'utente.

In questa tavola rotonda, si discuterà degli aspetti legati alla privacy sia sul fronte dell’e-Government sia su quello dell’ e-business, si parlerà dei problemi e delle soluzioni relative alla privacy e dell'impatto che queste hanno su di noi, gli utenti digitali. Si prenderanno in considerazione gli aspetti legali e i vantaggi e svantaggi delle tecniche odierne di raccolta dei dati utilizzate nelle applicazioni adottate dalle aziende e dal governo.
L'obiettivo finale è quello di fornire una critica attuale e chiara alla dichiarazione di McNealy e, allo stesso tempo, aumentare la consapevolezza dei problemi di privacy nella nostra vita (digitale).

Questo evento fa parte della campagna europea "European Cyber Security Month" (ECSM) il cui suo scopo è promuovere la sicurezza informatica tra cittadini e imprese, migliorare la loro percezione delle minacce informatiche e divulgare informazioni sulla sicurezza e condividere le buone pratiche.

 In Italia la campagna è coordinata dall'Associazione Italiana per la sicurezza informatica (CLUSIT).

***

In 1999, when he was CEO of Sun Microsystems, Scott McNealy said "You have zero privacy anyway, so get over it" during an interview after being asked about consumers privacy over the Internet. Fifteen years later, what can we say about McNealy's sentence?

Somehow, the situation is worse than in 1999 since literally everything one does can leave a digital fingerprint. This is so because of several factors: the number of new Internet users increases by more than 10% each month, e-business has grown and it is still growing at an incredible speed, and e-government is increasingly delivering services and distributing information through the Internet. While this state-of-affairs has positive consequences on our everyday life (such as larger selection of goods at reduced costs for e-commerce and no more long waiting times for obtaining certificates in the case of on-line transactions with governamental institutions), it also increases privacy concerns of customers and citizens because of several issues related to the ease with which personal information is collected, aggregated, and disclosed to third-party entities sometimes without the user consent.

In this round-table, we will discuss problems and solutions related to privacy in the context of both e-Business and e-Government solutions together with the impact that these have on us, digital users. We will consider the benefits and the drawbacks for privacy of today techniques for data collection in business and government applications and systems together with their legal aspects.

The ultimate goal is to provide a comprehensive and contemporary critique to McNealy's statement and, at the same time, raise awareness of the privacy issues in our (digital) life.

This event is part of the European Cyber Security Month (ECSM). This is a European Union advocacy campaign that takes place in October. ECSM aims to promote cyber security among citizens, to change their perception of cyber-threats and provide up to date security information, through education and sharing good practices. In Italy this campaign is coordinated by the Associazione Italiana per la sicurezza informatica (CLUSIT).

Contacts: 
Organizer: 
Security & Trust Research Unit (FBK)
Location: 
Sala Stringa - FBK (Povo, Trento)
Programme: 

L'evento è stato trasmesso in streaming tramite Google Hangout on air ed e' visibile ai seguenti link:

 In coda all'evento e' stato proiettato anche il video di presentazione del progetto SECENTIS: